IT EN DE RU
panorama
Esterno Hotel
Camera Privilege
lobby

PRENOTA

Montepulciano

Salendo la via del Teatro ci troviamo davanti, all'improvviso, piazza Grande ed appare finalmente evidente perché Montepulciano è nota anche come "la perla del 500"; in effetti questa piazza che è circondata da autentici capolavori dell'architettura rinascimentale, mantiene intatti il respiro e l'atmosfera di quest'epoca. Di fronte abbiamo il Palazzo Comunale, progettato da Michelozzo; su due lati si affacciano il palazzo Cantucci, il Palazzo del Capitano ed il Palazzo dei Nobili; sulla sinistra lo spazio è delimitato dalla scabra facciata incompleta della Cattedrale. Il tempio, per i tesori dell'arte in esso custoditi, può anche essere considerato un prestigioso museo: al suo interno si possono ammirare il Trittico dell'assunta di Taddeo di Bartolo; varie parti dell'altrettanto famoso Cenotafio Aragazzi di Michelozzo; una "Madonna col Bambino" di Sano di Pietro; una fonte battesimale di Tino da Camaino; un dossale d'altare in terracotta invetriata di Andrea della Robbia e tanti altri.

La parte antica della città si sviluppa su un colle occupandone l'intera area delle pendici fino alla sommità, e conserva, oltre a quelli citati, moltissimi altri edifici di grande interesse storico ed artistico; sono certamente da segnalare la chiesa di Sant'Agostino, anche questa opera di Michelozzo; la chiesa di Santa Lucia, con una tavola attribuita al Signorelli; la chiesa del Gesù, il cui interno e la volta sono stati disegnati nel 1700 da Andrea Pozzo, molto attivo in questa città; la chiesa di Santa Maria dei Servi, in cui si conserva una tavola attribuita a Duccio di Buoninsegna, uno dei massimi artisti senesi del 300. Poi tanti altri edifici storici che si affacciano sul corso principale: Palazzo Cervini, dalle linee severe e adesso sede di una Banca; Palazzo Grugni, forse disegnato dal Vignola; la Fortezza, edificata nel punto più alto della città sui resti dell'originario castrum politianum; Palazzo Budelli, infine, che attirerà certamente la curiosità del passante per la facciata assolutamente singolare. Il proprietario infatti, Pietro Budelli, letterato ed antiquario, aveva sistemato nel palazzo la sua notevole collezione di reperti etruschi provenienti dalla zona. Con pezzi giudicati di scarto urne cinerarie, iscrizioni e frammenti lapidei aveva fatto rivestire il basamento creando così una sorta di museo a cielo aperto. Ma Montepulciano è da vedere tutta, nel suo insieme, di borghi e piazzette che si aprono inaspettati su scorci di panorami mozzafiato. Indimenticabile è quello che si può ammirare affacciandosi da piazza San Francesco; nella verdissima valle sottostante si slancia contro il cielo la mole massiccia ma elegante al tempo stesso, del Tempio di San Biagio. Questa chiesa, estremamente rappresentativa dell'architettura rinascimentale italiana, fu edificata da Antonio da Sangallo il Vecchio, uno degli architetti di maggior prestigio dell'epoca. Passando dal sacro al profano, è praticamente obbligatoria una visita alle rinomate cantine, che sono al di là della loro funzione principale di indubbio valore storico; alcune, in uso ininterrottamente da molti secoli, occupano gran parte del sottosuolo della città.

EVENTI E NOTIZIE
Christmas Sparty Night
Tre piacevoli serate con musica dal vivo, da trascorrere con gli amici tra bagni nelle piscine termali e nuvole di vapore!  
Vedi
Nasce IHC ● Italian Hospitality Collection
L’esclusività del Chia Laguna Resort incontra l’eccellenza termale toscana di Fonteverde, Bagni di Pisa e Grotta Giusti  
Vedi
AperiSpa
Per prolungare il weekend gustando un aperitivo a bordo piscina...Ti aspettiamo ogni Sabato e ogni Domenica dalle 16.00 alle 20.00!  
Vedi
Wellness Travel Awards 2014
Fonteverde si è aggiudicata l'ambito Wellness Travel Award! Grazie a tutti coloro che ci hanno votato!  
Vedi
Feste Natalizie a Fonteverde
Tea time, degustazioni, musica e la tradizionale tombola natalizia. Non solo benessere a Fonteverde e per i più piccoli tante sorprese!  
Vedi
Eventi e Notizie